Pangoccioli morbidissimi fatti in casa con yudane

Pangoccioli morbidissimi fatti in casa con yudane

I pangoccioli, quei bocconcini soffici e pieni di cioccolato che costellano i nostri ricordi d’infanzia, rappresentano un vero e proprio classico. Torniamo bambini per qualche ora e prepariamoli insieme!pangoccioli fatti in casa morbidissimi yudane

Chi di noi non ne ha gustato almeno uno durante la ricreazione a scuola o come golosa merenda pomeridiana?

Oltre ad essere irresistibilmente buoni, i panini al latte con le gocce di cioccolato hanno un valore affettivo speciale: ci riportano indietro nel tempo a momenti spensierati, fatti di giochi e risate con gli amici. E adesso lo sono per i nostri figli. Ma perché limitarci comprare quelli confezionati, quando possiamo prepararli con le nostre mani, avendoli così freschi e diciamolo: più buoni?

Preparandoli in casa, possiamo scegliere tutti gli ingredienti, assicurandoci che siano di alta qualità e privi di conservanti o additivi artificiali. Questo aspetto è fondamentale per ottenere un prodotto genuino e sano, adatto anche ai più piccoli.

La ricetta dei pangoccioli si presta poi a infinite personalizzazioni. Possiamo sperimentare, aggiungendo le nostre spezie preferite, sostituire le gocce di cioccolato con la frutta secca, o altri ingredienti golosi per un gusto sempre nuovo.

—> Dei panini al latte con le gocce unici? Prova allora i pangoccioli al cacao

Nel tempo ho preparato tante varianti di pangoccioli, tutte buone e molto morbide ma quella di oggi le supera tutte! Infatti utilizzeremo lo Yudane. Ma che cos’è lo yudane? E’ un metodo di gelatinizzazione degli amidi in cui si mischia il 20% della farina della ricetta, con lo stesso peso di acqua a 90°, o bollente, lasciando poi riposare dalle 4 alle 24 ore. Lo yudane donerà più morbidezza, una mollica per niente asciutta e che si conserverà meglio nei giorni seguenti.

—>Se vuoi una ricetta senza yudane prova allora i classici pangoccioli

I pangoccioli morbidissimi con lo yudane si realizzano in giornata. Se volete ridurre i tempi vi consiglio di preparare lo yudane la sera prima così potrete partire direttamente con l’impasto, con comodità, quando sarete pronti. panini latte con cioccolato

E per cuocerli in maniera perfetta e uniforme utilizzeremo la pietra refrattaria che con le sue caratteristiche darà loro la giusta spinta per svilupparsi al meglio.

—> Non conosci ancora a cosa serve la pietra refrattaria? Ti spiego tutto nell’articolo “Che cos’è la pietra refrattaria e perché sceglierla” .

Ingredienti

Per lo yudane:

  • Farina 00/0 forte 80 gr
  • Acqua bollente 80 gr
  • Farina 00 W320 13% di proteine 450 gr ( o Manitoba 340 gr e Tipo 00 110 gr)
  • Latte 190 gr
  • Lievito di birra fresco 10 gr (LdB secco 4 gr)
  • Zucchero 80 gr
  • Uovo 1 e un tuorlo
  • Yudane a pezzi
  • Sale 4 gr
  • Miele 8 gr
  • Estratto di vaniglia 2 cucchiaini (o una bustina di vanillina)
  • Burro 40 gr
  • Gocce di cioccolato fondente 80 gr

Procedimento

La sera prima o almeno 4 ore prima preparate lo yudane: in una ciotola mescolate, con una leccapentole o un cucchiaio, la farina con l’acqua bollente fino ad avere un composto gelatinoso. Coprite lo yudane con la pellicola a contatto e, una volta raffreddato, trasferitelo in frigorifero.

Mezz’ora prima di impastare tiratelo fuori dal frigo per farlo acclimatare.

pangoccioli morbidissimi con yudane

Mettete le gocce di cioccolato in freezer in una bustina di plastica e il burro fuori dal frigo per ammorbidirlo, almeno un’ora prima di iniziare la preparazione.

Se avete il Bimby inserite tutti gli ingredienti in ordine, tranne il burro e la vaniglia: 3 minuti a velocità Spiga; a seguire il burro a tocchetti dal foro e infine la vaniglia altri 2 minuti a velocità Spiga. Aspettate che ogni pezzo venga assorbito prima di mettere il successivo.

Mettete l’impasto in un contenitore e lasciate riposare per 30 minuti. Trascorso questo tempo inumidite leggermente con l’acqua il piano di lavoro, rovesciate l’impasto e allargatelo bene. Distribuite sopra le gocce di cioccolato, richiudete con una piega a libro o a tre e mettete altre gocce di cioccolato in ogni fase. Arrotondatelo, formando una palla, e trasferitelo in un contenitore imburrato con i bordi alti e dritti, segnando il punto in cui arriva l’impasto e il suo raddoppio.

Se avete la planetaria inserite la farina, il latte, lo yudane a pezzi, il lievito di birra, le uova e lo zucchero: lavorate con il gancio prima a velocità bassa, poi dopo qualche minuto passate a velocità 2 e impastate finché non sarà omogeneo. Aggiungete il miele e dopo il sale. A questo punto unite il burro a tocchetti, aspettate che ogni pezzo venga assorbito prima di mettere il successivo. Aggiungete la vaniglia e continuate, aumentando la velocità, fino ad avere un impasto liscio e omogeneo che si stacca dalla ciotola. Se con il gancio doveste avere difficoltà ad incordare mettete la foglia e proseguite.

Quando l’impasto sarà pronto, fermate la planetaria, versate le gocce di cioccolato e con il gancio fate qualche giro a velocità 1 per inglobarle. Staccate l’impasto dal gancio e ripetete l’operazione se notate gocce che non sono state raccolte. Mi raccomando: pochi giri e a bassa velocità o si straccerà l’impasto.

Ricomponete l’impasto, formando una palla, e trasferitelo in un contenitore imburrato con i bordi alti e dritti, segnando il punto in cui arriva e il suo raddoppio. Al caldo circa 2 ore.

prima lievitazione panini al latte con gocce di cioccolato

Come fare i Pangoccioli morbidissimi con yudane

Quando l’impasto avrà raggiunto il doppio del suo volume rovesciatelo sul piano di lavoro e staccate con un tarocco o un coltello ben affilato 9 pezzi da 100 gr.

Prendete una porzione, spolverizzate un po’ di farina sopra se dovesse essere troppo appiccicosa e difficile da lavorare, e richiudetela come un fagottino. Capovolgetela con la chiusura verso il basso, fatela ruotare tra le vostre mani e strisciare sul piano fin quando la superficie non sarà liscia

.come fare i pangoccioli con il lievito madre

Riponete le palline formate, ben distanziate, sulla carta forno tagliata a misura della pietra refrattaria. Ripetete l’operazione per i restanti pezzi. Coprite bene con la pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio. I miei panini con le gocce di cioccolato hanno impiegato meno di 2 ore al caldo.

pangoccioli morbidi

Cottura dei Pangoccioli con yudane su pietra refrattaria

Non appena vedrete che i panini saranno ben gonfi riscaldate il forno a 180 gradi..

Quando il forno sarà pronto spennellate i Pangoccioli con del latte, o con composto di tuorlo e 20 grammi di latte se li preferite lucidi, e infornate facendoli scivolare dalla pala alla pietra cuocendo circa 15/18 minuti a 180 gradi. Ruotateli gli ultimi 5 minuti se serve per uniformare la cottura. Dovranno essere dorati e non troppo scuri.

Se non avete la pietra refrattaria infornateli sulla leccarda, sempre a metà del forno, a 170° per circa 20 minuti o fino doratura.

I tempi e le temperature potrebbero cambiare poiché ogni forno cuoce in maniera differente, quindi prestate attenzione la prima volta.pangoccioli yudane

Acquista la tua pietra refrattaria su Ooni.it

—> La pietra che sto usando e con cui cuocio alla perfezione pane, pizza e altri lievitati? La pietra refrattaria Ooni. Leggi la recensione della pietra refrattaria Ooni per scoprire tutte le sue caratteristiche.

Sfornate, spennellateli ancora con del latte e lasciate raffreddare 30 minuti coperti con un telo, per trattenere l’umidità e renderli più morbidi, poi potrete scoprirli e terminare il raffreddamento.

I Pangoccioli morbidissimi con lo yudane si conservano per qualche giorno in un sacchetto o in alternativa congelateli una volta che saranno freddi.

Per rimanere sempre aggiornato ed avere contenuti esclusivi seguimi su Instagram e su YouTube.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *